Questo sito utilizza cookies di terze parti per offrire una migliore esperienza ai propri utenti. Continuando la navigazione su festadellerose.prolocobusalla.it dichiari di accettare l'uso dei cookie. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy

La Raccolta

La fioritura di questa rosa, a differenza di altre sempre coltivate in valle che fioriscono anche più volte nel corso dell’anno, è di breve durata. La raccolta dei petali è dunque concentrata e limitata ad un preciso periodo di tempo; ciò implica una particolare cura e attenzione per i modi (pratiche e tecniche di raccolta) e per i tempi (per non perdere la produzione dell’anno). La raccolta manuale che molte donne in valle Scrivia continuano ad effettuare costituisce la prima fase della preparazione dello sciroppo; essa può essere effettuata, sia cogliendo solo i petali, sia recidendo il fiore intero alla base del calice. Lo sciroppo viene ancora oggi prodotto in diverse famiglie della valle, destinato al consumo familiare; la quantità del prodotto confezionato è legata agli usi e alle necessità reali della famiglia produttrice, per il corso di un anno. Qualcuno ne produce una piccola eccedenza per regalarlo a parenti e amici o offre agli stessi la possibilità di approvvigionarsi dei petali, dopo aver effettuato la raccolta sufficiente per la propria famiglia. Non è mai esistito a memoria d’uomo un vero e proprio commercio di tale prodotto perché ognuno coltivava le proprie rose da sciroppo; erano piuttosto come già detto le talee che diventavano merce di scambio: anche in questo caso non si trattava di un commercio nel senso stretto del termine; la finalità non era quella del guadagno, ma di assicurarsi la continuità della produzione. 

0
0
0
s2smodern

Contattaci

Piazza Maccio 1

16012 Busalla

 

Balconi e Giardini Fioriti

       ;               

In arrivo la 15a Edizione

15a Edizione della Festa delle Rose 10.06.2017 10:00